26 luglio 1533- Esecuzione di Atahualpa, Ultimo imperatore Inca


26 luglio 1533- Esecuzione di Atahualpa, ultimo imperatore Inca

Atahualpa è stato il tredicesimo righello Inca e, sebbene Aveva dei successori nominati dagli spagnoli, è considerato l’ultimo imperatore Inca. È nato nel 1500; Tuttavia, il luogo della sua nascita è ancora incerto. Quando Huáscar è stato incoronato a Cuzco come imperatore ha causato molta preoccupazione per la simpatia di suo fratello con l’esercito, che gli è stato ordinato di essere presentato a Cuzco. Atahualpa, convinto dai suoi generali che se sarebbe morto, decise di organizzare un esercito settentrionale e si è dichiarato inca nella città di Quito. In questo modo fu iniziata la famosa guerra civile Inca. Loogró, ha battuto Huáscar nel 1532 a Quipaypan, vicino a Cuzco, dopo di che Atahualpa è stato proclamato Inca o Imperatore, dopo aver vinto la guerra immediatamente rivolta a Cajamarca a conoscere gli spagnoli, dopo un inaspettato spagnolo L’attacco è stato reso prigioniero di Francisco Pizarro. In prigione teneva alcuni privilegi: gli è stato permesso di continuare a somministrare l’impero, imparato a leggere e scrivere, ha anche mantenuto una relazione amichevole con Francisco Pizarro. Pochi mesi dopo è stato accusato di Bettrayal, lo ha accusato di nascondere un tesoro, cospirazione contro la corona spagnola e uccidere Huáscar. Per il suo salvataggio è stato costretto a pagare due stanze piene di argento e uno di oro, così come donne, tra loro, sua moglie Cuxirimay Ocllo che fu portata da Cuzco e consegnata come schiavo a Francisco Pizarro. Sebbene abbia realizzato la sua offerta, è stato eseguito comunque il 26 luglio 1533. Ha scelto di essere impiccato dopo essere stato battezzato come cristiano; L’altra opzione era morire bruciata se non ha battezzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *