La regione di Magellan potrebbe produrre il 13% di idrogeno verde dal mondo con energia eolica

Cile è un paese ricco delle energie del futuro. L’idrogeno verde prodotto nel deserto di Atacama e nella regione di Magallanes avrebbe il livello più basso di produzione più bassa del mondo al 2030. Con queste condizioni, l’Agenzia internazionale dell’energia stima il potenziale di generazione del Cile Green H2 in oltre 160 milioni di tonnellate per anno, il che significa che il Cile potrebbe produrre più del doppio idrogeno verde rispetto a quello che è attualmente prodotto in tutto il mondo.

Tra il 50% e l’80% del costo della produzione di idrogeno dipende dall’energia, che mette il Cile come uno di i paesi con condizioni migliori per la sua produzione. A tal riguardo, si prevede che i progetti energetici rinnovabili non convenzionali (ERNCS) continuino ad aumentare, dal momento che il Cile ha più di 1.800 GW di potenziale energetico rinnovabile, che equivale a 70 volte la domanda del paese.

Per questo Motivo, nel quadro della strategia nazionale dell’idrogeno verde, il Ministero dell’Energia ha condotto uno studio con lo scopo di identificare e quantificare il potenziale del vento per lo sviluppo dell’idrogeno verde nella regione del Magellano e nell’Antartide cilena. Secondo la ricerca, la regione più meridionale del paese potrebbe produrre il 13% di idrogeno verde dal mondo dato il suo immenso potenziale nell’energia eolica, considerando che la stima della generazione annuale del vento annuale a Magellano potrebbe superare in 7 volte la corrente elettrica attuale del cileno elettrico Matrix.

“Abbiamo le migliori condizioni strategiche per la regione del Magellano per essere un palo nella generazione e all’esportazione di idrogeno verde. E non solo ha un eccellente potenziale nell’energia eolica come base per sostenere l’industria di questo combustibile, ma anche con l’infrastruttura, l’esperienza petrolchimica e portuale necessaria per convertire la regione di Magallanes in generatore ed esportatore di idrogeno verde “, ha detto il ministro Juan Carlos Jobet.

” La regione di Magellan sarà il Regione verde del Cile e dall’estremità meridionale del nostro paese, contribuiremo a squilibrare il mondo intero “, aggiunto.

La regione di Magalla L’Antartide cilena ha una delle migliori risorse eoliche a livello nazionale, raggiungendo un potenziale stimato a 126.000 MW. Questo grande potenziale è direttamente correlato alla capacità produttiva dell’idrogeno con fonte rinnovabile, essendo in grado di raggiungere più di 10 milioni di tonnellate di idrogeno verde all’anno. A titolo di riferimento, ci sono attualmente circa 70.000 tonnellate / H2 all’anno basate sul gas naturale, e nel mondo ci sono 70 milioni di tonnellate di idrogeno all’anno (il Cile rappresenta lo 0,1%).

Lo studio applicato Una metodologia costituita dalla sovrapposizione dei dati relativi al fattore di impianti, con strati di informazioni georeferenziati che rappresentano i vincoli di natura tecnica, ambientale e territoriale, al fine di localizzare aree con condizioni favorevoli per la creazione di impianti eolici.

Il potenziale del vento è distribuito principalmente nella steppa patagonia orientata verso il settore sud-orientale del territorio continentale e parzialmente della Big Island di Tierra del Fuego, concentrando il 41% del vento regionale della capacità e un fattore medio del 50%, questo un raggio a meno di 100 km dalla città di Punta Arenas.

A sua volta, i dati del fattore dell’impianto sono il risultato del numero di modellazione UROS che combina processi meteorologici applicati alle prestazioni della tecnologia del vento (curva di potenza), che per questo caso considera una turbina eolica di tipo 3,3 MW a un’altezza del mozzo di 120m.

Infine, il ministro ha notato che ” Questo 2021 sarà l’anno del consolidamento delle energie rinnovabili non convenzionali; Principalmente il solare e il vento e con ciò stiamo lasciando dietro l’era del carbone e consolidando quello delle energie pulite. Cile per decenni è stato importatore di energie altamente inquinanti, ora ha la possibilità di esportare energia rinnovabile verso il mondo intero. “

studio in Antofagasta e energia solare

Il ministro dell’energia ha anche annunciato che la ricerca viene replicata nella regione di Antofagasta, per misurare il potenziale dell’area per produrre idrogeno verde con energia solare e ha sottolineato che “le regioni saranno il cuore del nuovo settore. Il nostro Nord sarà la capitale del sole e del nostro sud la capitale del vento, entrambe le zone con condizioni ideali per produrre il carburante del futuro. “

Green Hydrogen contribuirebbe tra il 17% e il 27% delle riduzioni necessarie Cile per raggiungere la neutralità del carbonio a 2050.

Attualmente ci sono due progetti eolici a Magallanes, che si sommano 12.9 MW installati Windows: Cape Black 2,55 MW e venti patagonici (nuovo peccato nero) di 10,35 MW. C’è un terzo progetto ma che è ancora in costruzione, e questa è l’installazione di Ponomy Ponomy Río Verde di Generation Generation Generation Hybrid, un progetto da 0,13 MW per dare elettricità a Rio Verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *