La truffa (africana) a Luis con la falsa eredità di un ragazzo morto in Cina

era capo ingegneria macchine. I cinque oceani circondati dalla pianta dell’elica che controllano il buon funzionamento della nave. Ora Luis Blázquez vive a Vigo, è in una sedia a rotelle, ha 79 anni, Parkinson e sette conti nel suo nome su Facebook.

-luis, l’ereditarietà di suo zio è come quelle cose che condivide nelle reti. Tutto falso.

-Non chiamami a soldi gratuitamente per l’ereditarietà? Penso sia grandioso. Se hai 37.000 euro, inviali a Luis Blázquez Ortega de Vigo.

luis con tua moglie María jesús

Nella conversazione – surrealista – quale cronaca si impegna con Luis, la voce trema per la malattia. Lui, prigioniero dell’inganno, continua a credere che una grande fortuna vi attende in una banca africana. “È il mio nome”, dice. Sua moglie, Maria Gesù, non sa più cosa fare. O forse sì. Sta pensando di incaparsare il marito. “Pensi ancora che uno zio di lui lo abbia lasciato 18 milioni di dollari in un conto in Ghana, non c’è modo che abbia già inviato 6.000 euro della pensione ai truffatori.”

per il primo Tempo che mettiamo un nome e affrontiamo una delle vittime della più tipica e vecchia truffa di Internet. La truffa classica delle carte nigeriane. Gli agenti dell’unità di delinquenza economica e fiscale (UDEF) lo conoscono bene: “Consiste nel fare altre persone che hanno una somma succulenta di denaro in attesa di loro”.

“Con una falsa identità creano una leggenda attorno ad un’eredità, investimenti in attività o che hanno toccato la lotteria”, spiega José Rodríguez, capo ispettore della sezione Financial Froud. Sembra evidente inganno. Chi potrebbe cadere oggi in questa trappola?

Tutto è iniziato con un’e-mail in estate del 2015. Michael Mensah, il presunto direttore di un ramo della Banca commerciale del Ghana (GCB), contatti Luis lo offrendo da un’eredità milionaria (18.500 dollari) Un membro della famiglia è andato in banca. Uno zio sulla madre di nome Elías Pérez Blozquez che ha lavorato per il governo del Ghana e che è morto nel terremoto nel maggio 2008 nella provincia del sud-est di Sichuan. L’unica cosa vera in questo primo messaggio è il terremoto.

Il pensionato Luis lo ha ritenuto. Forse ossessionato tornando al livello della vita che ho avuto quando ero il capo delle macchine. O quando ha lavorato come ingegnere tecnico in un’azienda Frigoric Fish in Vigo. “Con la crisi abbiamo perso un sacco di soldi sul mattone, investiamo una fortuna in appartamenti di lusso a Bayonne. Il promotore arrivò in bancarotta e scomparso. Abbiamo denunciato e vinci il processo, ma è stato dichiarato insolvente. Qui abbiamo iniziato i nostri problemi, “Spiega María Jesús., La moglie di Luis. Sono stati sposati per 24 anni. Lei, Galiziano, 59 anni, ha due figli di una relazione precedente. Lui, Madrid e vedovo della sua prima moglie, hanno quattro figli.

La falsa, dal Ghana, il presunto regista Michael Mensah

L’avvocato di complice

michael, il falso banchiere del Ghana, ha chiesto a Luis tutti i suoi dati in modo da poter rivendicare l’ereditarietà. Vedere la tua relazione medica (Disabilità del 70%) e verificare che il tuo cliente non potesse viaggiare nel paese africano, ha convenuto che un avvocato della sua fiducia si sarebbe preso cura dello sblocco dei soldi. Qui il complice della truffa, William Ourori è inserito. “Per iniziare il processo ho bisogno di 2.100 euro che sono le mie tasse per la consultazione legale. Una volta ricevuto il denaro, inizierò i macchinari per agire per tuo conto”, ha spiegato via e-mail William in un cattivo spagnolo, anche allegando una copia di a Scheda dell’Associazione degli avvocati del Ghana e delle foto di lui in un ufficio. Luis non ha esitato e ha inviato il denaro da Western Union per conto del presunto segretario dell’avvocato, in ACRA, della capitale.

Alcune settimane dopo gli hanno chiesto di nuovo. Questa volta per pagare la Hacienda locale e cambiare il nome del detentore del denaro. Totale: 4.000 euro. “All’inizio l’ho visto così convinto che non ho detto nulla, quando hanno chiesto più soldi ho iniziato a sospettare, ma Luis mi ignorò e ha continuato a inviare pagamenti periodici, è andato anche in banca un prestito e come loro Non ha dato i soldi agli amici “, dice María Jesús. “Mio marito ha sempre gestito i soldi, è sempre stato il capo nel suo lavoro ea casa, mi ha trattato come le mogli prima, non mi facevo a farmi pensare ai suoi affari e non gli è stato permesso di aiutare”.

Come test e per Luis per continuare a inviare denaro, l’avvocato William gli ha mandato diverse lettere con documenti manipolati, con i loro francobolli corrispondenti, il ministero delle finanze e della Banca del Ghana. In tutti loro mette il signor Luis Blázquez Ortega è il nuovo beneficiario del denaro. “Lo abbiamo già, siamo ricchi!” Disse illustrato dal più anziano a sua moglie.

Ma nel 2016 hanno chiesto di nuovo più soldi. Questa volta la scusa era che questi milioni sono stati conservati dal governo del Ghana perché le tasse erano state pagate durante gli anni che il falso zio della Cina era morto. Per rilasciarlo sicuramente, Luis ha dovuto pagare 37.000 euro. Lo hanno persino premuto per il mutuo la sua casa da Vigo.

Poi, a luglio, María Jesús ha denunciato il caso in una stazione di polizia. Gli agenti hanno confermato che era una truffa classica. Con la denuncia è andata in tribunale e ha ottenuto il giudice per nominare l’amministratore giuridico della merce, quindi Luis – ancora convinse che l’eredità sia reale – non continuava a inviare denaro. Ciò non ha smesso che, non essendo in grado di accedere alla tua pensione, inviare Ghana un computer MacBook Pro alcuni mesi fa.

Lo Scamper William continua a insistere sul fatto che i soldi continuano bloccati sulla banca. Anche quando abbiamo trascorso una serie di domande a riguardo. “Tutto è vero, parli di spazzatura, è uno stupido impostore che cerca di ottenere informazioni sui miei clienti”, risponde.

5 milioni di euro

“Entrano ancora a imbrogliare molte persone con queste frodi, specialmente agli stranieri”, spiega l’ispettore dell’UDEF José Rodríguez. L’esempio più sorprendente lo troviamo un mese fa a Madrid. La polizia ha arrestato 31 persone responsabili di queste truffe di milioni di dollari. C’erano 34 vittime da 17 paesi diversi a cui defraudevano cinque milioni di euro. Questa organizzazione è stata divisa tra la Nigeria e la Spagna, e le sue lettere sono state personalizzate in quanto hanno ottenuto i dati personali della loro preda nei social network.

Nel repertorio degli inganni c’era un premio della lotteria a false eredità come Luis. Una volta che le vittime erano cadute nella trappola, la band ha chiesto tutti i tipi di pagamenti per le spese di gestione, le tariffe e le tasse. Quindi, li ha convinti a viaggiare in Spagna. Una volta a Madrid, li portò in un lussuoso uffici e chalet che affittati per ore, hanno organizzato le firme nei falsi documenti e hanno chiesto più soldi. “Ora questi criminali creano fino alle pagine web simulando una pagina reale di una banca, dove si arrivano a una chiave per un conto bancario con il saldo”, aggiunge l’ispettore sull’evoluzione di una truffa che, prima che sia esistita da Internet. Arrivando per lettera alle cassette postali delle vittime.

A quel tempo l’anziano Luis non immaginava che un giorno fosse parte di questo inganno. Non ha mai avuto uno zio in Cina. Non un’eredità in Ghana. Anche se lo crede ancora.

Secondo i criteri di

il progetto Trust

saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *