Nuova gestione della variante e del governo: perché il Regno Unito è il paese con il più morto da Covid-19 in Europa

La seconda ondata di Coronavirus nel Regno Unito si è rivelata più devastante del Prima e la contea gallese Rhondda Cynon TAF lo sa molto bene: con una popolazione di un quarto di milione di abitanti ha attualmente un tasso di mortalità di 283 morti per 100.000 persone, che è quasi raddoppiata la media del Galles, che raggiunge il 148, e quello del Regno Unito, 156.

L’alto numero di contagioni e morte sono diventati il Regno Unito nel primo paese in Europa che ha superato 100.000 morti di Covid-19, essendo una delle nazioni con la massima mortalità tasso nel mondo. In questo contesto, il governo di Boris Johnson è interrogato dalla risposta che ha avuto di fronte alla pandemia. “Io profondamente rimpiango ogni e ognuna delle vite che abbiamo perso”, ha detto il primo ministro poche settimane fa. Se consultato dalla BBC sui possibili errori nella lotta contro il virus dal suo Executive, Johnson ha detto: “Davvero noi Ha fatto tutto ciò che potevamo, e continuiamo a farlo. “

residenti di Ealing occidentale A Londra prendono i propri campioni per l’esame del Coronavirus in un parcheggio. Foto: AP

metà dei più di 106.000 morti che oggi Suma United è iniziata registrata da novembre, quando il virus – che aveva raggiunto Bassi livelli di contagio nella popolazione durante l’estate – cominciarono a diffondere a grande velocità. A dicembre, gli scienziati hanno identificato una nuova variante del virus nel paese che era fino al 70% in più trasmissibile. Il 22 gennaio, Johnson ha detto che la variante potrebbe anche essere fino al 30% in più mortali.

“Conosco cinque persone che sono morte, le persone che sono esistite da quando ero poco. Avevano anni a venire”, ha detto Tabloid lo specchio, Martine Harris, un residente della contea del gallese. “Non possiamo frequentare i funerali perché sono limitati, quindi tutti tendiamo ad uscire quando passa una carrozza funebre in modo che la famiglia sanno nei nostri pensieri, “Ha aggiunto.

Il Regno Unito ha avuto due onde principali di infezioni Covid-19. In una fase, all’inizio della pandemia, è stato il paese più colpito in Europa in termini di infezioni e morti; Ora, al punto alto della seconda ondata, ha più casi e morti totali di qualsiasi altro paese europeo. Attualmente, secondo i dati Worldometes, il paese registra 1.565 morti per milione di abitanti, essendo il tasso più alto rispetto ad altri paesi del continente che sono stati anche severamente picchiati dalla pandemia come Spagna (1.263), Francia (1.171) e Italia ( 1.471).

Il primo ministro, Boris Johnson, utilizzando un bata e una maschera, Presenza L’analisi della qualità di una fabbrica di vaccini a Wrexham, Galles, a novembre. Foto: Reuters

Negli ultimi settimane, il governo ha accusato la nuova variante del virus aumentando casi e morti. “Nella lotta contro la vecchia variante del virus, i nostri sforzi collettivi erano in esecuzione e avrebbero continuato a lavorare”, ha detto Johnson il 4 gennaio, annunciando una nuova chiusura nazionale. “Ma ora abbiamo una nuova variante del virus, “Ha aggiunto.

Tuttavia, non tutti sono d’accordo e responsabili dello stesso governo. “Tutto è ridotto a una leadership fallita”, ha detto Times Magazine, John Ashton, Exdirector regionale della sanità pubblica in Inghilterra, che sottolinea che gli inglesi rappresentano una maggiore percentuale dei morti del mondo da Covid-19 rispetto alla pandemia. Influenza DE 1918-19. “Abbiamo una medicina moderna e, infatti, è andato peggio del 1918”, ha detto. “Sembra che siamo in una posizione peggiore degli Stati Uniti”, ha aggiunto.

Lo specialista ha indicato la rivista un elenco di fattori che includono un basso investimento storico nella salute pubblica. Ma, nel suo Parere, il principale dalle ragioni è stato che il messaggio di salute pubblica del governo era incoerente, ha perso la fiducia del pubblico a causa di una serie di scandali e cambiamenti di significato nelle politiche e più recentemente, non hanno fatto misure decisive durante il periodo di Natale . “Nella terza settimana di dicembre, Johnson continuò ad insistere per avere cinque giorni di Natale, contro ogni consiglio”, ha detto Ashton.

Uno studente presso l’Università di San Andrews in un impianto di prova in Scozia. Foto: Reuters.

Misure di confinamento diminuita dello scorso 4 gennaio sono già funzionanti e il numero medio di morti giornalieri sta stabilizzando circa mille giorni e il numero di I nuovi casi giornalieri ora hanno una tendenza al ribasso. E in questo scenario le autorità sono ottimistiche a causa dell’inizio del programma di vaccinazione.

Più di 9,79 milioni di dosi del vaccino contro il Covid-19 sono già state somministrate nel Regno Unito, secondo le figure del nostro Mondo nei dati. Questo equivale all’immunizzazione del 14,42% della popolazione del paese, garantisce il sito.

In ogni caso, gli esperti avvertono che il governo britannico non dovrebbe mettere tutte le loro speranze nella giusta campagna di inoculazione a cui c’è Rischio che il virus si evolverà più velocemente dell’indagine sui vaccini, quindi deve essere investita in salute pubblica a livello base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *