Rabbini che vende giocattoli sessuali Kosher

Tutti i vibratori che vendono natan Alexander, sia ispirati dalla Torre Eiffel, dalla statua della libertà o del Colosseo romano, hanno lo stesso obiettivo: contribuire al piacere delle coppie ebraiche ma con la garanzia morale che conferisce un rabbino ortodosso israeliano.
“Devi aiutare le coppie religiose a vivere meglio la tua sessualità” spiega Afp Natan Alexander, 34, residente nel blocco di colonie di Etzion GUSH, nella Banca occidentale occupata.
Alexander, nato a Sydney in una famiglia ebraica non praticante, è diventata piuttosto giovane religiosa e ha eseguito studi talmudici in Israele che gli ha permesso di ottenere un diploma rabbinico. Nel 2014 è stato lanciato per la vendita di “sex-toys” destinata al pubblico religioso.
Il tuo sito bebetter2gether.com (“vive meglio insieme”) Distribuisce vibratori, palle “geisha”, oggetti fálicic e lubrificanti in Israele , Ma anche negli Stati Uniti, Gran Bretagna, Sudafrica e Australia.
Il sito registra circa 20.000 consultazioni al mese e cinque ordini giornalieri in media, indicano El Rabbi.
“La concessione di tua moglie è un obbligo religioso E l’uso dei vibratori può aiutare una coppia con una maggiore sessualità “, dice. Non esita a valutare i suoi prodotti come kosher, nel solito significato di questa parola, riferendosi a quale legge ebraica non proibire.
“La legge ebraica autorizza l’uso di questi oggetti che può consentire il comandamento di dare piacere a Sua moglie “spiega il rabbino.
come nutrizione, o la via del vestito, la sessualità e le relazioni sessuali sono codificate nella legge religiosa ebraica, che dettagliano pratiche sessuali tra uomo e donna sposate e definiscono ciò che è permesso o meno.
Secondo la legge religiosa chiamata Halajá, una donna può chiedere un divorzio che afferma di non ricevere la soddisfazione sessuale di suo marito.
“un tema tabù”
Natan Alexander afferma senza esitazione che il suo sito è a “Modo per santificare il nome divino”.
I tuoi prodotti, classificati per categorie, sono gli stessi in qualsiasi sex-shop o altri siti di vendita di Internet. Ma il rabbino si assicura che le immagini indecenti non appaiano, sul sito o nei wrapper.
Il sito risponde anche alle domande che le coppie non osano alzare i loro rabbini, sull’eiaculazione precoce, la dimensione del sesso maschile o orgasmo. Sexologist, consulenti o ginecologi rispondono in un linguaggio che rispetta le regole della vita religiosa e della speranza – afferma Natan Alexander – per cambiare mentalità.
Questo rabbino non è il primo religioso ebreo di preoccuparsi della vita sessuale dei suoi Coreligionisti.
Rabbi Orthodox ShMuley Boteach ha guadagnato un notevole successo con il suo libro “Kosher Sex” nel 1999 e la sua continuazione nel 2009. “Oggi ama le donne, ma non li vogliono, sono soddisfatti, ma non partono i vestiti”, ha detto In un video per la promozione di un nuovo libro nel 2014, “Kosher Lust” (“Kosher Desire”).
“L’ebraismo dà un luogo importante per il piacere sessuale, ma segue ancora essere un tema tabù è spesso” lamento natan Alexander . “Sono orgoglioso di essere un pioniere su questo argomento”, aggiunge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *